Chi sono Publicazioni Cosa dicono In Italia Nel mondo Contatti menu

SITUAZIONE ITALIANA


Cosa succede in Italia

L'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) pubblica le sue linee guida per il whistleblowing - maggio 2015 link

Atto del Governo per la modifica del Testo Unico Bancario, ora sottoposto a Parere Parlamentare, n.147 - marzo 2015 link

Proposte in consultazione dell'Autorità Nazionale Anticorruzione: la scheda di procedura per il whistleblowing e il modulo per le segnalazioni - febbraio/marzo 2015 link link

La proposta di Piano Nazionale Anticorruzione, che includono una sezione specifiche sul whistleblowing - 6 settembre 2013 link link link
Il Ministero della Funzione Pubblica ha inserito sul suo sito una pagina che descrive il whistleblowing e la collaborazione sul tema con Transparency International Italia link
Il Ministero della Funzione Pubblica ha pubblicato un modello per la segnalazione di condotte illecite link

Il Consiglio Comunale di Milano ha approvato una mozione presentata dal Consigliere e Presidente della Commissione Antimafia David Gentili per l'inroduzione di una procedura per il whistleblowing. E' il primo passo per il procedimento di adozione di una procedura specifica sul whistleblowing. Il testo è stato approvato senza voti contrari - 17 giugno 2013 link

Il 31 ottobre 2012 il Senato ha approvato in definitiva la legge anticorruzione che contiene una norma che disciplina in modo specifico il whistleblowing. Il testo definitivo non è ancora stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. link

Il 30 gennaio 2012 la Commissione Anticorruzione istituita dal Ministero per la Pubblica Amministrazione ha fatto delle proposte di modifica all'attuale Disegno di Legge Anticorruzione che contiene una norma per la protezione dei whistleblower. La Commissione ha anche proposto l'istituzione di misure premiali per quei dipendenti che segnalano attività illecite che portano danni all'erario. Di seguito il comunicato stampa e le proposte della Commissione. link link
Il 22 ottobre 2012 la stessa Commissione ha pubblicato il Rapporto "La corruzione in Italia. Per una politica di prevenzione", con una scheda di sintesi allegata. All'interno di questo Libro Bianco anche considerazioni in materia di whistleblowing. link link

Nel settembre e ottobre del 2010 sono stati presentati degli emendamenti (e conseguenti subemendamenti) al disegno di legge n.2156, Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione. L'emendamento prevede una tutela per il dipendente pubblico che segnala illeciti. Di seguito sono riportati l'emendamento e i subemendamenti. link
Il 15 giugno il Senato ha approvato il disegno di legge anticorruzione. L'emendamento sul whistleblowing è stato approvato con qualche modifica, tutti i subemendamenti sono stati respinti o preclusi. Di seguito l'articolo 4 del disegno di legge. link
Il 20 settembre 2011 le Commissioni Riunite di Affari Costituzionali e Giustizia presso la Camera dei Deputati hanno prodotto degli emendamenti al DDL proveniente dal Senato. Tra gli emendamenti anche quello presentato dal Deputato Mecacci sul whistleblowing. link

Il Garante della Privacy si è espresso invitando a una regolamentazione del whistleblowing in Italia. Si è inoltre espresso in favore della legittimità di queste procedure, il cui interesse aziendale prevale su quello delle persone segnalate nella fase d'indagine iniziale. link

Alcuni casi italiani

Il caso di Fausto Saponara, riportato da Il Fato Quotidiano, un chirurgo licenzato dopo aver segnalato una morte sospetta in sala operatoria - 23 dicembre 2014 link

Paolo Romani pubblica sul Quotidiano della PA una sentenza del Tribunale di Brescia che risarcisce un whistleblower - 25 ottobre 2014 link

Il modello per le segnalazioni della USL Empoli 11. Prevede una mascherina molto sintetica compilabile direttamente sul sito - luglio 2014 link

Procedura e modello per le segnalazioni dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo - giugno 2014 link link

La Regione Sicilia adotta una procedura e una direttiva sul whistleblowing - maggio 2014 link link

Procedura e modello per le segnalazioni della Asl di Novara - maggio 2014 link link

I modelli per le segnalazioni dell'ASL Napoli 3 Sud, del Comune di Bormio e della Regione Puglia - aprile 2014 link link link

La determina della Giunta Regionale dell'Emilia Romagna per l'introduzione di una procedura di segnalazione di illeciti o irregolarità - 8 aprile 2014 link

Un altro calciatore, Claudio Miale del Taranto calcio, ha riportato un tentativo di corruzione per "sistemare" una partita di calcio - 31 marzo 2014 link

L'onorevole Francesca Businarolo presenta un'interrogazione sul caso del whistleblower dell'Agenzia Spaziale Italiana minacciato dall'ex presidente Enrico Saggese - 25 marzo 2014 link

Aggiornamento sulla vicenda del bancario e whistleblower Enrico Ceci - 19 marzo 2014 link

Procedure di whistleblowing (più modello per la segnalazione) della Asl Cuneo 1 e della Asl Roma b - febbraio 2014 link link link

Modello di segnalazione della Provincia di Catania - febbraio 2014 link

La Asl di Cagliari, la Asl di Potenza, il Comune di Cesenatico e l'Enea introducono i piani triennali anticorruzione, con dettagliate previsioni in materia di whistleblowing - gennaio/febbraio 2014 link link link link

L'ex presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana minacciavadi morte il whistleblower - 26 febbraio 2014 link

Il caso di Ornella Piredda, funzionaria del Consiglio Regionale della Sardegna che ha segnalato all'Autorità giudiziaria l'utilizzo privato di fondi pubblici da parte di numerosi consiglieri - 16 febbraio 2014 link

La vicenda di Tommaso Gastaldi, docente che ha subito atti di ritorsioni per aver denunciato dei brogli in relazione a dei concorsi - 23 gennaio 2014 link

La vicenda del giovane ginnasta Riccardo Zillio, sospeso per aver denunciato presunti brogli - 23 gennaio 2014 link

I piani triennali di prevenzione della corruzione del Comune di Trento e dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza prevedono regole specifiche sul whistleblowing - gennaio 2014 link link

Il piccolo Comune di Triuggio introduce una procedura per la "segnalazione di situazioni di illecito" link link

Alcune amministrazioni pubbliche introducono codici di comportamento con norme sul whistleblowing: la Asl Milano 1, l'Ospedale SS Antonio e Biagio Cesare Arrigo di Alessandria, il Comune di Amaseno, il Comune di Belmonte, la Regione Abruzzo (bozza) link link link link link

Aggiornamento sulla vicenda di Enrico Ceci nell'articolo di Andrea Sceresini su Repubblica - 9 dicembre 2013 link

L'Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro ha introdotto una Guida al segnalante, per segnalare malpratichee amministrative, violazioni disciplinari, fatti corruttivi o reati in genere - 1 dicembre 2013 link link link

L'Agenzia delle dogane ha introdotto un indirizzo e-mail dedicato esclusivamente alla ricezione di eventuali segnalazioni di condotte illecite (whistleblowing) poste in essere dai dipendenti dell’Agenzia - 4 novembre 2013 link

Il Presidente della Commissione Consiliare Antimafia del Comune di Milano, David Gentili, ha presentato un progetto per l'introduzione di una procedura per il whistleblowing per i dipendenti del comune stesso - settembre 2012 link
Lionello Mancini del Sole24Ore scrive un articolo sulla votazione (negativa) della mozione - 11 marzo 2013 link
David Gentili risponde all'articolo di Mancini - 12 marzo 2013 link
Alessandro Barcella pubblica un articolo sui ritardi nella discussione della mozione per la procedura per il whistleblowing nel Comune di Milano - 20 maggio 2013 link

La vicenda di Eugenia Addorisio, ispettrice per la sicurezza sul lavoro della Asl di Foggia, che denunciò il "funzionamento" delle ispezioni sul lavoro. La sua funzione è stata modificata, ora fa l'infermiera in un consultorio - 20 maggio 2013 link (trascrizione della trasmissione televisiva Report)

Segnalazione anonima all'interno del comune di Foggia relativa a tangenti e appalti pilotati da parte di consiglieri comunali - 2 maggio 2013 link

Le denunce dei lavoratori extracomunitari che hanno denunciato lo sfruttamento da parte della società Tecnova nel Salento - 17 aprile 2013 link

Sentenza della Corte di Cassazione che ribalta i precedenti giudizi di primo e secondo grado, che avevano ritenuto legittimo il licenziamento di un dipendente che aveva denunciato alla magistratura un reato commesso dal suo datore di lavoro. Interessante notare come, in assenza di una legislazione specifica sul whistleblowing, il lavoratore abbia dovuto attendere dieci anni prima di questa pronuncia - 14 marzo 2013 link

Il caso Montepaschi. Un dipendente denunciò lo schema di frodi Alexandria ma il suo allarme fu inascoltato - 27 gennaio 2013 link

La vicenda di Enrico Ceci, che denunciò la commissione di gravi reati all'interno del Banco Desio, viene ripresa da uno dei maggiori canali televisivi tedeschi. Di seguito un articolo sul quotidiano La Repubblica - 7 dicembre 2012 link

Il Sole 24 Ore riprende una sentenza della Corte di Cassazione che considera illegittimo il licenziamento di chi usa documenti aziendali riservati per esercitare un diritto - 16 novembre 2012 link link

Un dipendente presso il Viminale invia una segnalazione anonima chee conduce all'avvio di un'indagine su appalti truccati che coinvolge il vicecapo della Polizia Nicola Izzo - 2 novembre 2012 link

La vicenda di un dipendente del Dipartimento comunicazioni-Ispettorato territoriale dell’Emilia-Romagna, che nel 2009 segnalò l'assenteismo di 33 colleghi e da allora subisce continue ritorsioni - 14 maggio 2002 link

Storie di tre bancari che hanno subito atti di ritorsione per via della loro segnalazione - 14 gennaio 2012 link

Il caso di Enrico Ceci, come riportato da alcune fonti online dopo essere stato per primo segnalato con un'intervista sulla Voce di Parma. Ceci è stato licenziato dopo aver denunciato la gestione irregolare di una filiale del Banco Desio prima presso i vertici aziendali e poi presso la Guardia di Finanza. link

Due dipendenti di una società di pulizie chiedono sicurezza sul lavoro denunciando la situazione all'Asl, ai carabinieri e alla Procura: licenziati nel giro di 24 ore link

Si risolve con una riassunzione del ferroviere ingiustamente licenziato la vicenda di Dante De Angelis, il lavoratore che aveva segnalato delle disfunzioni ad alcuni treni ed era stato licenziato per aver danneggiato l'immagine dell'impresa link

La triste vicenda di una funzionaria che, dopo aver denunciato una truffa all'Inps, è ora costretta a vivere sotto scorta per timore di ritorsioni link

Eventi

Convegno sul whistleblowing organizzato da Transparency International Italia a Milano - 10 giugno 2013 link

Convegno presso l'Università Cattolica di Milano "Il whistleblowing in Italia. Promozione e tutela delle segnalazioni come misura della prevenzione della corruzione" - 5 novembre 2012 link Un articolo di Fausto Nicasto sull'evento link

Convegno organizzato da ABI Formazione "Compliance in Banks 2011. Stato dell’arte e prospettive di evoluzione" link

Convegno organizzato da Paradigma "D. Lgs. 231/2001: la prevenzione dei nuovi reati ambientali e dei reati di corruzione" link

Sabato 10 ottobre 2009 a Piacenza tavola rotonda sul whistleblowing link

Sistemi di whistleblowing per le aziende

In Italia non esistono leggi o regolamenti che impongono alle compagnie di mettere in atto dei sistemi di whistleblowing. Nel caso questi fossero attuati dovrebbero essere compatibili con la legge italiana (Codice Civile; Codice Penale; Diritto del Lavoro, in particolare Legge n.300 del 20 Maggio 1970 e Contratto Collettivo sul Lavoro; Legge per la Protezione dei Dati Personali, Legge n.196 del 30 Giugno 2003). In ogni caso, al momento, non esistono norme che proibiscono forme anonime di whistleblowing ne’, ad eccezione di lavori che prevedono il dovere di controllo e/o sorveglianza, esistono obblighi di denuncia di eventuali comportamenti illeciti da parte di colleghi.

Norme “interessate”

Vedi l'estratto della pubblicazione Protezione delle "vedette civiche": il ruolo del whistleblowing in Italia pubblicato insieme a Nicoletta Parisi e Dino Rinoldi per Transparency International Italia, nella sezione «Pubblicazioni»

Possibili soggetti coinvolti

Servizio Anticorruzione e Trasparenza (ex Alto Commissario contro la Corruzione)
E' un dipartimento del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione. Tra le sue funzioni c’e’ la possibilità di disporre indagini, anche di natura conoscitiva, di iniziativa propria o per fatti denunciati, con esclusione di quelli oggetto di segnalazioni anonime (comma 2 dell’articolo 2 del D.P.R. 6 ottobre 2004, n.258, “Regolamento concernente le funzioni dell’Alto Commissario”.). Un decreto del Governo Italiano del 25 Giugno 2008 potrebbe comprometterne l’indipendenza, in quanto stabilisce la fusione de tutte le pubbliche istituzioni con meno di 50 dipendenti. Nel Primo Rapporto al Parlamento del febbraio 2009 ha prospettato la possibilità di mutuare istituti presenti in paesi stranieri per combattere la corruzione, tra questi il whistleblowing

Antonio Catricalà (Presidente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato)
Nella sua relazione annuale ha chiesto incentivi più forti per i whistleblower, in particolare coloro che si sottopongono a programmi di clemenza dopo aver denunciato pratiche restrittive della concorrenza cui hanno preso parte.

Transparency International Italia (TI-It)
Associazione contro la corruzione, sezione Italiana di Transparency International: tra i possibili strumenti contro la corruzione, suggerisce nel piano triennale 2008-2011 la promozione della «figura del “whistleblower”, cioè di chi denuncia i fatti di corruzione garantendone la dovuta protezione contro possibili ritorsioni come già avviene in altre nazioni (vedi relative disposizioni di legge in USA e UK). Particolarmente efficace e’ l’attivazione del numero verde per le denunce già predisposto presso l’Alto Commissario che ne potrebbe tutelare la riservatezza nella sua qualità di ente terzo. Ciò sarebbe impossibile se il ricevente facesse parte integrante della PA.» (Transparency International Italia (TI-It), Piano Triennale per la Riduzione della Corruzione in Italia, Giugno 2008)

Banca d'Italia
Nel settembre 2012 la Banca d'Italia ha pubblicato il documento di consultazione Disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche. Sistema dei controlli interni, sistema informativo e continuità operativa, sulla possibilità di adottare sistemi di allerta all'interno delle banche. Possono essere inviati commenti al riguardo entro 60 giorni dalla pubblicazione. link

Consob
Il discorso del Presidente dellla Consob Giuseppe Vegas all'Incontro annuale con il mercato finanziario, in cui evidenzia l'importanza della protezione dei whistleblower per favorire la segnalazione di reati economico-finanziari (maggio 2013) link

Il Garante della Privacy
La segnalazione al Parlamento e al Governo sull'individuazione, mediante sistemi di segnalazione, degli illeciti commessi da soggetti operanti a vario titolo nell'organizzazione aziendale, del 10 dicembre 2009 link